Sovana

Nel cuore dell’Area del Tufo, Sovana è uno dei Borghi più Belli d’Italia, è uno dei borghi più antichi d’Italia e una delle testimonianze più preziose del passaggio etrusco-romano sul territorio della Maremma Toscana.

Sorta in epoca etrusca con il nome di Suana, la città venne poi conquistata dall’Impero Romano e divenne un importante municipio.Nel V secolo Sovana divenne sede vescovile, nel periodo medievale Sovana venne governata dalla famiglia Aldobrandeschi, per poi essere ereditata dai Conti Orsini, già signori di Pitigliano. Nel 1400 la città di Sovana passò ai senesi, rimase sotto la Repubblica di Siena per circa un secolo, prima di passare al Granducato di Toscana, sotto il potere della famiglia fiorentina dei Medici.

Nell’XI secolo, intono al 1010, Sovana donò i natali ad uno dei personaggi storici più conosciuti, Ildebrando di Soana, meglio noto alle cronache come Papa Gregorio VII, il pontefice che mise in atto la Riforma della Chiesa ed ebbe un importante ruolo nella Lotta per Le Investiture, contro l’Imperatore Enrico IV.

Intorno alla piazza centrale, Piazza del Pretorio, sorgono alcuni dei principali edifici storici della cittadina toscana, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, il Palazzo dell’Archivio, il Palazzo Pretorio, l’antica Chiesa di San Mamiliano, oggi museo, a pochi metri sorge invece l’imponente complesso del Duomo, affiancato al palazzo vescovile, e i ruderi dell’antica Rocca Aldobrandesca.

Sovana ospita inoltre una delle più importanti aree archeologiche del territorio maremmano, il parco archeologico custodisce preziose necropoli, tombe monumentali e le maestose Vie Cave.

Cosa vedere a Sovana

Sovana ospita tantissimi edifici storici e monumenti, preziosa testimonianza del passato di questo territorio, di antiche dominazioni e di avvenimenti importanti, gli edifici raccontano la vita quotidiana, il lavoro e l’organizzazione della società, gli stili architettonici e costruttivi. Intorno a Piazza del Pretorio si trovano la maggior parte degli edifici storici e facendo solo qualche passo si possono scoprire la meravigliosa struttura del Duomo e la Rocca Aldobrandesca.

Il Duomo di Sovana, intitolato a San Pietro, è probabilmente l’edificio più bello e simbolico di questo borgo toscano. La costruzione della chiesa risale all’XI secolo, a partire da un preesistente edificio risalente all’VIII secolo, come testimoniano alcuni degli elementi architettonici più antichi e la cripta. Lo stile romanico è presente in tutti i dettagli, l’interno della chiesa è a tre navate ed i capitelli riportano decorazioni vegetali o animali, in rari casi scene tratte dalla Bibbia. Uno degli elementi che rende questo duomo così unico e particolare, è il suo orientamento astronomico, il 21 Giugno di ogni anno infatti il primo raggio di luce del mattino colpisce la monofora dell’abside, attraversa tutta la navata e si proietta sulla parete che si trova sul lato opposto, lo stesso si ripete anche all’interno della cripta paleocristiana, uno spettacolo veramente suggestivo… questa particolarità denota il fatto che la chiesa non è stata costruita seguendo le regole medievali bensì quelle nordiche allineandosi al solstizio estivo.

La Chiesa di Santa Maria Maggiore si trova in Piazza del Pretorio, la sua costruzione risale al XII secolo anche se non mancano interventi di epoche successive (XVI secolo). L’interno della chiesa ha tre navate, alcuni pilastri sorreggono le grandi arcate, di particolare interesse un ciborio in pietra, uno degli unici in tutta la Toscana, realizzato in stile preromanico, con decorazioni geometriche, vegetali ed animali, la navata di destra ospita alcuni affreschi raffiguranti la Madonna in Trono con Bambino e due Sante e la Crocifissione con Santi, entrambi di scuola umbro-laziale e risalenti alla prima metà del 1500.

Il Palazzo dell’Archivio, o Palazzo Comunale, è uno degli edifici più conosciuti di Sovana, sorge in Piazza del Pretorio e la sua costruzione risale al XII secolo. Costruito originariamente come sede comunale, il palazzo venne fortemente danneggiato nel 1433 durante l’assedio delle truppe degli Orsini di Pitigliano. Nel 1588 venne costruito l’orologio, mentre nel 1600 il campanile. A partire dal XVII secolo l’edificio divenne sede dell’archivio cittadino.

Risalente al periodo medievale, il Palazzo Pretorio si affaccia su un lato della Piazza del Pretorio. La sua costruzione avvenne a cavallo tra il XII e il XIII secolo, danneggiato durante l’assedio senese, l’edificio venne restaurato nel 1413. A partire dal 1555 Sovana divenne parte del Granducato di Toscana e il palazzo venne trasformato nella sede del carcere, oggi l’edificio è sede museale.

Il Palazzo Vescovile o Palazzo dell’Episcopio, si affianca al Duomo di Sovana e, come suggerisce il nome, nacque come residenza dei vescovi della città. Le origini del palazzo sono antichissime, esistente già nel VII secolo, nel corso dei secoli sono stati effettuati numerosi lavori di restauro, come nel 1380, quando venne realizzato il portale di accesso, posto sul lato della cattedrale. 

Edificata su una preesistente costruzione etrusca, la Rocca Aldobrandesca venne costruita nell’anno mille dalla famiglia Aldobrandeschi e restaurato dai senesi. Della struttura originaria oggi rimangono imponenti ruderi in tufo, un arco, le antiche cortine murarie ed una torre.

Il Parco Archeologico è una preziosissima testimonianza della presenza etrusca sul territorio maremmano, l’area archeologica ospita le famose Vie Cave, le antiche vie di comunicazione create dagli Etruschi e scavate direttamente nella roccia tufacea, le necropoli con splendide tombe monumentali, tra le principali la Tomba della Sirena, la Tomba Ildebranda, la Tomba del Tifone e la Grotta Pola.

RISTORANTI A SOVANA

Dopo un bagno rigenerante alle Cascate del Mulino si Saturnia, in soli 30 minuti di auto, potete raggiungere il borgo di Sovana e perdervi tra le vie del suo centro abitato, scoprendo i monumenti più belli ed affascinanti, le chiese antiche, il duomo ed i palazzi storici… la cittadina toscana è però un vero paradiso anche per gli amanti della buona cucina, qui infatti si trovano ristorantini ed enoteche da non perdere!

Il paesino di Sovana è piccolo e raccolto, e in pochi passi potrete trovare tutti i principali locali e scegliere il vostro preferito, avrete solo l’imbarazzo della scelta, Enoteca Vino al Vino, Eeh Già Bistrò, l’Enoteca Golosofia, la Trattoria La Tavernetta, la Taverna Etrusca, il Bar della Taverna e la Pizzeria l’Archetto.

I Ristoranti di Sovana

Enoteca Vino al Vino
Via del Duomo 10, 58010 Sovana
0564617108

Eeh Già Bistrò
Via del Duomo, 4-6, 58010 Sovana
0564616927

Enoteca Golosofia
Piazza del Pretorio, 4, 58010 Sovana
0564617103

Trattoria Pizzeria La Tavernetta
Via del Pretorio 3, 58010 Sovana
0564616227

Taverna Etrusca
Piazza del Pretorio 16, 58010 Sovana
0564614113

Bar della Taverna
Piazza del Pretorio 14, 58010 Sovana
0564614073

Pizzeria L’Archetto
Via del Duomo, 29, 58010 Sovana

Sovana : Le Opinioni dei Vistatori

Per maggiori informazioni : it.wikipedia.org/wiki/Sovanawww.sovana.info