Pitigliano

Pitigliano “La Piccola Gerusalemme” è certamente uno dei borghi più famosi della Maremma Toscana. Nel cuore dell’Area del Tufo, Pitigliano sorge nell’antico territorio un tempo abitato dagli Etruschi e dai Romani.

Pitigliano è uno dei Borghi più Belli d’Italia e la ragione è semplice… è una unico nel suo genere! Un piccolo borgo arroccato su una rupe tufacea, la vista è spettacolare, soprattutto di notte, quando tutto l’abitato sembra sospeso nel vuoto, sorretto da una qualche forza misteriosa…

Le origini del borgo di Pitigliano sono medievali ma non mancano testimonianze che raccontano la presenza etrusca e romana, le necropoli e le  imponenti vie cave.

La nascita del borgo di Pitigliano è sicuramente antecedente all’anno mille, nacque come possedimento della famiglia Aldobrandeschi ed in seguito al matrimonio tra Margherita Aldobrandeschi e Romano Orsini passò alla Contea degli Orsini, sotto la quale rimase per molti secoli, fino al 1574 anno della sua annessione al Granducato di Toscana.

Gli amanti dell’arte e della storia troveranno a Pitigliano interessanti spunti e visitare monumenti ed edifici storici di grande rilevanza, la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, la Chiesa di San Rocco, il Palazzo Orsini, il Ghetto Ebraico, dove si trovano la Sinagoga, il Forno delle Azzime, la Macelleria Kasher, la Cantina ed il Bagno Rituale.

Particolarmente interessanti i musei di Pitigliano, il Museo di Arte Sacra ed il Museo Archeologico.

Cosa vedere a pitigliano

Pitigliano è un borgo dalle origini antichissime ed ogni angolo del suo centro storico è una testimonianza preziosissima, gli edifici storici, i monumenti e le chiese sono un patrimonio inestimabile ed una delle attrazioni di maggiore importanza di questo borgo toscano.

La Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo è il principale edificio sacro di Pitigliano, costruita sicuramente prima dell’XI secolo, e restaurata nel corso del XVI secolo per volontà del conte Niccolò III Orsini.La facciata è monumentale, presenta alcuni stucchi del XVII secolo raffiguranti dei Cherubini che sorreggono la Croce, e due nicchie una con la statua di San Paolo e l’altra con la statua di San Pietro, a sinistra della cattedrale, si trova l’imponente campanile, costruito originariamente come struttura militare, in epoca rinascimentale venne dotato di campane. L’interno della Cattedrale ospita alcune preziose opere d’arte, un dipinto raffigurante San Paolo della Croce che Predica, due statue raffiguranti La Fede e La Carità, la volta è affrescata con le immagini dei quattro Evangelisti, due tele realizzate dall’artista mancianese Pietro Aldi e realizzate nel 1883 e nel 1885, raffiguranti La Predestinazione del Giovinetto Ildebrando e Enrico IV a Canossa, una statua di San Gregorio VII, una tela che raffigura La Sacra Famiglia, attribuita alla pittrice Francesca Ciacci, un Fonte Battesimale del 1700.

La Chiesa di San Rocco, o di Santa Maria, è l’edificio più antico del paese di Pitigliano ed uno dei più particolari. La sua costruzione risale al XII secolo, ma l’aspetto attuale è dovuto al restauro avvenuto nel 1400 per volere di Niccolò III Orsini e realizzato da Giovanni da Traù Il Dalmata. La facciata è in stile tardo-rinascimentale, mentre l’interno, a tre navate, è caratterizzato dalla presenza degli stemmi delle più importanti famiglie di Pitigliano.

Il Palazzo Orsini, nella piazza principale di Pitigliano, nacque nell’XII secolo come convento, nel XIII secolo divenne proprietà degli Aldobrandeschi che ne fecero la loro residenza ufficiale. Passò poi ai Conti Orsini,  è in questo periodo che il palazzo venne restaurato su progetto di Antonio Da Sangallo Il Giovane, gli Orsini detennero il potere fino al 1608 anno in cui Pitigliano divenne parte del Granducato di Toscana. Il palazzo è oggi sede di due importanti musei, il Museo Diocesano di Arte Sacra ed il Museo Archeologico.

Il Ghetto Ebraico è la testimonianza più importante della presenza di una comunità di religione ebraica a Pitigliano, nel XVI secolo infatti il pontefice emanò una legge che sanciva l’espulsione degli ebrei dallo Stato della Chiesa, Pitigliano sorgeva in prossimità del confine ed accolse una comunità di circa 500 persone che subito si integrò nella vita del paese toscano, l’integrazione fu così semplice e veloce che ben presto venne realizzato il Ghetto Ebraico, dove sorgevano la Sinagoga, il Forno delle Azzime, la Cantina, la Macelleria Kasher ed il Bagno Rituale. Dell’antica comunità ebraica di Pitigliano rimangono oggi solo pochi esponenti ma gli edifici storici continuano a rappresentare una preziosissima testimonianza. Prima su tutte la Sinagoga, la sua costruzione risale alla seconda metà del 1500 sotto il governo dei Conti Orsini, all’edificio sacro si accede per mezzo di un portale ad arco, dove è riportata un’iscrizione : 

E facciano per me un Santuario ed io abiterò in mezzo ad essi. Aprite per me le porte della giustizia. Questa è la porta [che conduce] al Signore“.

La Sinagoga, e il museo ospitano arredi ed oggetti sacri risalenti ad un periodo compreso tra il 1500 e il 1600. La Sinagoga è aperta tutti i giorni, ad eccezione del Sabato.

Ristoranti a Pitigliano

Pitigliano offre ai propri visitatori una straordinaria ricchezza di edifici e monumenti antichi, testimonianza della storia del territorio. Edifici storici di origine medievale, chiese antiche dove sono custoditi dipinti e affreschi di grande pregio artistico, monumenti antichi, come ad esempio il Monumento alla Progenie Ursinea, e il meraviglioso Ghetto Ebraico. Dopo una passeggiata nella storia, non potrete non concerdervi una pausa scegliendo uno dei ristoranti a Pitigliano, accoglienti e famosi per i loro piatti tradizionali, i ristoranti e le trattorie di Pitigliano sono il luogo ideale per scoprire la cucina più autentica del territorio ed i vini di produzione locale.

Molti ristoranti, pizzerie ed enoteche in cui concedersi un momento di relax e gusto, La Corte del Ceccottino, Trattoria Il Grillo, Locanda del Pozzo Antico, Hostaria del Ceccottino, Trattoria Il Noce, Trattoria La Chiave del Paradiso, Trattoria La Pappalpomodoro, Wine Bar Delizie di Ale ed Helga,  Ristorante Il Tufo Allegro. Enoteca PanCaciUa, Ristorante Gustand, Trattoria Da Canapone, Pizzeria La Terrazza in Campagna, Ristorante Angiolina, La Magica Torre, Le Logge Bistrot, Jerry Lee Pub, Ristorante Il Grottino, Ristorante Cotto e Crudo.

I Ristoranti di Pitigliano

La Corte del Ceccottino
Via Vignoli, 58017 Pitigliano
0564615423

Trattoria Il Grillo
Via Cavour, 18, 58017 Pitigliano
0564615202

Locanda del Pozzo Antico
Via Generale Orsini 21, 58017 Pitigliano
0564614405

Hostaria del Ceccottino
Piazza San Giovanni Gregorio VII, 54, 58017 Pitigliano
0564614273

Trattoria La Chiave del Paradiso
Via Vignoli,209.58017 Pitigliano
0564614141

Trattoria La Pappalpomodoro
Via Roma,92, 58017 Pitigliano
3405341272

Le Delizie di Ale e Helga
Via Roma,130, 58017 Pitigliano
0564615576

Pizzeria Trattoria Il Noce
Piazza Garibaldi 16/D, 58017 Pitigliano
0564615125

Il Tufo Allegro
Vicolo della Costituzione,5, 58017 Pitigliano
0564616192

PanCaciUa
Via Cavour,31, 58017 Pitigliano
0564616002

Gustand
Piazza Petruccioli,34, 58017 Pitigliano
0564615148

Da Canapone
Piazza Petruccioli,1, 58017 Pitigliano
0564616945

Pizzeria La Terrazza in Campagna
Via dell’Unità d’Italia,40, 58017 Pitigliano
0564607944

Angiolina
Piazza della Repubblica,209, 58017 Pitigliano
0564615291

La Magica Torre
Piazza Petruccioli,73, 58017 Pitigliano
0564616260

Jerry Lee
Via Roma, 58017 Pitigliano
0564614099

Il Grottino
Via San Michele,138, 58017 Pitigliano
3470741628

Cotto e Crudo
Piazza della Repubblica,222, 58017 Pitigliano
05646174021

Pitigliano : Le Recensioni dei Visitatori

Per maggiori informazioni : it.wikipedia.org/wiki/Pitigliano  www.pitiglianoturismo.it